TALLINN

Spirito medievale in un ambiente naturale incontaminato

Tallinn si trova sulla costa settentrionale dell’Estonia e si affaccia sul Golfo di Finlandia, proprio di fronte a Helsinki. Nonostante la presenza di tracce di insediamenti umani risalenti al V millennio a.C., e una fortezza esistente già nel 1050, Tallinn si considera ufficialmente fondata soltanto nel 1219 a opera di crociati danesi. Questo spiega l’origine del nome, che in lingua estone significa “città dei danesi”. Tallinn fu prontamente fortificata e conobbe un rapido sviluppo, diventando nel 1285 la città più settentrionale della Lega Anseatica. Dopo i danesi, arrivarono i cavalieri teutonici, i cui discendenti costituirono la maggioranza della popolazione fino al XIX secolo, e diedero alla città il suo nome tedesco: Reval. Pur avendo a lungo fatto parte della Svezia (a partire dal 1561) e poi della Russia (dal 1710), la maggior parte della popolazione è rimasta di origine tedesca, il che ha fortemente influenzato l’architettura storica della città. L’Estonia ha ottenuto l’indipendenza nel 1991 e il centro di Tallinn è stato negli anni successivi accuratamente restaurato. Oggi è una delle più belle capitali europee. La città affascina con le sue vecchie case, le stradine in pietra, le guglie e i campanili puntati verso il cielo. Tallinn è entrata a far parte della lista mondiale dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco ed è stata nominata Capitale Europea della Cultura nel 2011.